La mucca viola di Seth Godin: recensione

La mucca viola di Seth Godin è un best seller indiscusso nel panorama del marketing ed è un libro che deve leggere chiunque voglia sapere come distinguersi sul mercato e perché è importante farlo.

Seth Godin oltre ad essere autore di diversi libri, è un imprenditore statunitense, oratore ai Ted Talks, noto per aver sviluppato importanti concetti quali il permission marketing, viral e direct marketing. Un approccio che ha decisamente cambiato non solo la vision dell’attività di marketing ma ne ha anche traslato la fase d’azione. Dal post vendita, il marketing entra in gioco sin dalla produzione.

Al giorno d’oggi ogni imprenditore dovrebbe al contempo essere capace di agire anche come uomo di marketing. La mucca viola di Seth Godin ci spiega perché è così importante.

Trama di La mucca viola

La trama di La mucca viola di Seth Godin si sviluppa intorno al concetto di straordinarietà. Esatto, per differenziarsi sul mercato c’è bisogno di aggiungere necessariamente questo ingrediente alla ricetta del nostro brand. 

Essere una mucca viola in mezzo a tante mucche marroni. Farsi notare, banalmente. Questo è quello che si potrebbe pensare, semplificando in realtà la trama del libro. 

Creare una mucca viola è tutt’altro che banale. 

Significa conoscere il proprio mercato, i pensieri del proprio target di clienti, i suoi bisogni. A volte anticiparli. La mossa vincente è infatti trovare una nicchia di mercato e in essa cercare il nostro pubblico, i nostri clienti. Meglio ancora se diamo vita ad un prodotto o servizio tagliato su misura per la nostra nuova nicchia.

Oggi, ogni utente riceve migliaia di stimoli attraverso i canali social, la televisione, i giornali. Mentre un tempo era sufficiente pagare degli spazi pubblicitari per lanciare un prodotto, in piena fase post-produzione, al giorno d’oggi bisogna saper nuotare in un mare già pieno zeppo di pesci, di ogni tipo e dimensione.

La competizione non riguarda solamente il prezzo ma tante variabili, sino al valore percepito. 

Quel che diventa indispensabile è saper pagare (e ripagare) l’attenzione che un potenziale cliente ci dedicherà. Una volta che avremo aperto con lui un canale di comunicazione (per esempio attraverso una newsletter), sarà grazie al permission marketing che avremo appunto il suo permesso di parlargli di quello che ci sta a cuore: il nostro prodotto o il nostro servizio. 

Quell’attenzione tuttavia va guadagnata, soprattutto in un momento in cui, come succede per esempio sui social, il nostro potenziale cliente non è affatto lì per acquistare bensì sta svagando. 

Purple cow” è la nuova P che va ad aggiungersi alle 7 P del marketing che influenzano il successo di un prodotto o servizio:

  • prodotto
  • prezzo
  • promozione
  • posizionamento
  • pubblicità
  • packaging
  • passaparola
  • permesso.

Creare l’effetto wow che si traduce nella mucca viola, consta del dover uscire dagli schemi dell’ordinarietà. A volte, pensare in un modo diverso che vada oltre all’out of the box tanto decantato da molte aziende, rappresenta un modo autentico e originale di rompere gli schemi. 

Ti è mai capitato in passato di avere un’idea originale e di pensare che fosse ridicola o che ti avrebbero deriso? Ecco, forse eri sulla strada buona per dar vita alla tua mucca viola!  

La mia recensione

Potrei riassumere la mia recensione de La mucca viola di Seth Godin in una sola frase: sii straordinario. 

Potresti pensare che sia una banalità. In parte potrebbe esserlo ma è pur vero che molte persone oggi hanno letteralmente paura di essere originali. Di osare. Ecco perché potresti scoprire che creare una mucca viola in realtà non è una missione impossibile, riservata solo a grandi menti o grandi budget.

Il concetto di creare una mucca viola si basa sul pensiero che “il contrario di straordinario è ottimo” (cit. La mucca viola). Oggi i prodotti ottimi non bastano più, ne è pieno zeppo il mercato. Così come non è utile investire di più in spazi pubblicitari per vendere i propri prodotti o servizi. 

Non è nemmeno il prezzo a definire la strategia di vendita del tuo prodotto. Puoi essere tra i più cari ma rivolgerti ad una piccola nicchia la quale è disposta a pagarti più di altri perché il valore da loro percepito (del tuo prodotto) è superiore a quello della concorrenza. 

Per creare prodotti straordinari, secondo Seth Godin, ne devi essere un appassionato e devi pensare nello stesso modo in cui pensano i tuoi clienti. Devi conoscere tutti i tuoi limiti ed esplorarli: prova ad essere “di più” e “di meno”. Prova a fare un elenco delle peculiarità della tua azienda: è la più …? Oppure, è la meno …?

La mucca viola di Seth Godin non svela una ricetta magica per creare una mucca viola. In essa tuttavia è ben indicato il processo che, se messo in atto, con molta probabilità non potrà che portarti alla tua mucca viola.

Ecco di seguito i 5 punti chiave del processo di Seth Godin:

  1. Dopo aver fatto una buona impressione alle persone che entrano in contatto con noi, chiediamo loro il permesso di parlargli e di comunicare ciò che abbiamo da dire (permission marketing);
  2. Tra le persone che ci seguono, identifichiamo il gruppo di persone volenterose di provare in anteprima le novità del mercato (Seth Godin li chiama gli starnutitori in quanto il loro verbo si diffonderà tra gli altri consumatori più pigri come un virus);
  3. Forniamo agli starnutitori gli strumenti per diffondere l’idea e la notizia del nostro prodotto; diamogli una sorta di copione, facendoli sentire coinvolti nel processo aziendale;
  4. Una volta che la nostra mucca viola è entrata in azione, non stiamo a guardare finché si esaurirà; deleghiamo ad un altro team il compito di mungere la mucca e mettiamoci al lavoro per creare un’altra mucca viola! Nuovi prodotti/servizi o nuove varianti a quella esistente;
  5. Reinvestire. Ripetuto all’infinito.

La mucca viola fa per te se sei alla ricerca di un modo per rilanciare il tuo business che non decolla o che è in un mercato stagnante. Fa per te se aspiri alla carriera di imprenditore e vuoi sapere qual è il modo più avvincente di posizionare un brand sul mercato o come entrare in una nicchia di mercato

Frasi indimenticabili di La mucca viola

“La cosa veramente rischiosa è essere prudenti.”

“Nella stragrande maggioranza dei casi i prodotti di successo sono studiati fin dal primo momento per avere successo.”

“Il contrario di straordinario è ottimo”.

Letture e Podcast consigliati

Il vicolo cieco” di Seth Godin, risponde alla vocina interna che ci chiede se insistere nel nostro progetto o se non sia meglio rinunciare. Sempre dello stesso autore, iper consigliato “Questo è marketing” perché, come cita il payoff “non puoi essere visto finché non impari a vedere”. 

Se è vero che anche le parole che pronunciamo o scriviamo fanno la differenza, “Exactly what to say” di Phil M. Johns è il libro che fa al caso nostro. È inoltre un’utile chicca per tenere allenato il nostro inglese con una scorrevole lettura in lingua originale.

Infine, Akimbo è il podcast realizzato proprio da Seth Godin e nel quale tratta alcuni – e non solo – degli argomenti accennati nella Mucca viola. 


Lo hai trovato utile?

Iscriviti alla newsletter per accedere ai contenuti riservati.